Che c'è di buono per cena stasera??Domanda sciocca!!In casa dello Squalo che vuoi che ci sia?Carne ovviamente!!Alla griglia per essere precisi.Nella mia carriera di telecronista non mi era mai capitato di vedere niente del genere,adesso non potrò più dirlo.Di fans club ne esistono tanti. Il fans club è uno solo.Una casina in aperta campagna appena fuori Lamporecchio che sembra uscita dalla favola dei sette nani,lunghi tavoloni in legno ospitano i commensali,chiamateli pure CanNibali,loro non si offendono.La prima cosa che colpisce il visitatore che arriva ignaro quassù, è il vento che soffia fuori talmente forte, da emettere una specie di ululato che fa quasi paura. Il fumo invade la sala mentre la carne sta rosolando sulla brace.

Dalle casse la voce di un radiocronista che parla da una non ben identificata montagna dell'Argentina, LA CAROLINA, fra tante parole incomprensibili ne scandisce bene due: RODRIGUEZ e BOTERO lasciando in ansia i presenti. Poi nella confusione generale il gaucho pronuncia un nome e un cognome VINCENZO NIBALI e la storia cambia anzi, un vero e proprio tsunami di urla la investe. Ognuno ha un'interpretazione propria dei fatti e già s'immagina la cavalcata solitaria trionfale perché nella testa dei CanNibali il denominatore comune è Vincenzo Vincente!! I pensieri corrono indietro negli anni, esattamente ai racconti di mia nonna sulle epiche sfide fra Coppi e Bartali che uscivano magicamente dalla radio,oggi a distanza di tanti anni è esattamente la stessa cosa tutti con le orecchie tese verso le casse con il volume altissimo a cercare d'immaginare il podio e magari il gradino più alto conquistato passo dopo passo, apasso di tango argentino.